30 Novembre 2021
blog

RADIO MARIA E IL 5X1000

Un altro pozzo senza fondo è Radio Maria, una emittente radiofonica che nel 2005 costò allo Stato italiano circa un milione di euro per rimodernare le sue strutture.
Oggi prende il 5x1000 ma di certo non sono soltanto questi i suoi introiti.
Nessuno vuole limitare la libertà religiosa e una radio che faccia propaganda della propria ideologia rientra a pieno titolo nella libertà di espressione.
Il confine della libertà religiosa risulta travalicato, però, se il direttore di quella radio, nel caso di specie tale Livio Franzaga, che si fa chiamare padre anche se non risulta che abbia figli, dà fiato alle corde vocali con ciclici comunicati di incitamento all'odio raziale, di incitamento alla discriminazione di genere, di incitamento all'odio verso chi non è credente.
E' legittimo indignarsi se lo Stato italiano finanzia una radio nella quale si augura il cancro agli atei oppure si invoca l'impiccagione di giornalisti che hanno fatto luce sulla corruzione vaticana, come Nuzzi e Fittipaldi.
Il cattolico Franzaga non ha pronunciato una sola parola contro i corrotti ma ha elargito veleno a pioggia contro chi ha disvelato il marcio clericale, e Bergoglio, se tace, è perchè acconsente.
In uno Stato civile il contributo del 5x1000 non dovrebbe essere concesso ad organizzazioni che si pongono in contrasto con i principi costituzionali.
E Radio Maria non fa propaganda religiosa, ma fa discriminazione religiosa, addestrando masse incolte alla inciviltà.
Non sarà possibile fermare questa deriva fino a quando non si troverà il modo di interrompere il flusso di denaro che finanzia questo fondamentalismo.
La complicità del Governo italiano in questa vicenda è vergognosamente scontata.
Laicitalia è un'associazione di promozione sociale che intende dare origine ad azioni, anche giudiziarie, nonché iniziative culturali e di divulgazione, che abbiano lo scopo di concretizzare la difesa dei diritti costituzionali e dei diritti umani, nella costante riaffermazione del supremo Principio di Laicità.
L’Associazione intende operare nelle scuole e nelle università, in contesti pubblici e privati, nelle istituzioni pubbliche e nelle associazioni private.
Iscritta al registro associazioni della regione Lazio al nr 1944.Nel logo di Laicitalia è raffigurato l'albero della libertà, simbolo della rivoluzione sociale che ci proponiamo per liberare il nostro Stato dalle ingerenze clericali.
Componente della Consulta Trentina per la Laicità delle Istituzioni.
Componente del Comitato VIA LE MANI DALL'INOPTATO.
Componente del Comitato Venezia Laica.
Nel logo di Laicitalia è raffigurato l'albero della libertà, simbolo della rivoluzione sociale che ci proponiamo per liberare il nostro Stato dalle ingerenze clericali.

[]
Raccomandazioni Onu nei confronti del Vaticano
Eventi
keyboard_arrow_left
Novembre 2021
keyboard_arrow_right
calendar_view_month calendar_view_week calendar_view_day
Novembre 2021
L M M G V S D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
Iniziative LGBTQ+
11-12-2021 - eventi
Milano non dimentica Piazza Fontana
12-12-2021 - eventi
faq

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
icona chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
 (testo completo) obbligatorio

cookie