23 Giugno 2024
person
area privata
visibility
blog

NOI NON DIMENTICHIAMO

Quanto contano il rispetto della giustizia e la vicinanza alle vittime di una tragedia del lavoro, per il “governo dei migliori”?

Quattordici anni fa si consumava una delle più terribili tragedie sul lavoro, e perdevano la vita atrocemente sette lavoratori.

I familiari delle vittime ancora oggi chiedono giustizia ma le logiche del profitto anche in questa tragedia hanno prevalso.

Draghi, al pari dei suoi predecessori, non sarà in grado di dare risposte accettabili ma questo non significa che smetteremo di chiederle.

Come Democrazia Atea chiediamo che il Governo non spenda parole inutili e di circostanza ma che dia risposte credibili alle morti sul lavoro, ad una strage continua che non accenna a diminuire e che nell’indifferenza generale, alimenta il senso di impotenza e la rabbia di chi al dolore aggiunge l’abbandono.

Chiediamo piuttosto che queste tragedie costituiscano momento collettivo per una seria riflessione che incida sulla coscienza sociale e sulla mentalità imprenditoriale, sia italiana che d’importazione, troppo cialtrona per non comprendere che la sicurezza sul lavoro non è questione residuale ma centrale per qualificare civile questo Paese.
[]
[]
Compila il modulo e invialo a sbattezzo@laicitalia.it
[]
Raccomandazioni Onu nei confronti del Vaticano

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
(Testo completo) obbligatorio
generic image refresh

cookie