27 Febbraio 2024
person
area privata
visibility
blog

NI UNA MUJER MUERTA NI UNA MUJER DESAPARECIDA, IL CORAGGIO DELLE DONNE

Le strade mondiali che conducono le donne all'autodeterminazione contro le culture machiste esistenti sono ancora sconnesse, ricche di ostacoli. In paesi come il centro America la stessa vita delle donne ha poco valore, relegata a macchina riproduttiva. In particolare nello stato de El Salvador da gennaio a settembre sono 400 le donne scomparse, 103 ritrovate senza vita e più di 5000 le denunce di violenza. A tutta questa situazione si aggiunge il divieto totale di ricorso all'aborto considerato crimine anche se spontaneo e punito da 1 a 50 anni di carcere.
Una violazione sull'altra, violenza, stupri e aborti sono la dimostrazione che le donne in quel paese vivono una situazione quotidiana tragica. Nonostante tutto, il coraggio in questo ultimo 25 novembre non è venuto meno, le donne hanno marciato ricordando la vita di Manuela che nel 2008 dopo un aborto spontaneo venne barbaramente ammanettata nel letto ospedaliero per poi esser condotta in carcere e condannata successivamente a 30 anni . La vita di Manuela si è spenta sempre da reclusa qualche anno dopo.
Al grido di ni una mujer muerta ni una mujer desaparecida la manifestazione ha risollevato il problema del divieto totale alla libera scelta femminile e soprattutto le gravi violazioni di diritti umano e diritti alla salute.
Il governo attuale nonostante le numerose pressioni dei movimenti femministi non fa nulla per impedire o alleggerire le condanne, nonostante vi sia stato il ricorso alla Corte Interamericana dei diritti umani. Negli ultimi 25 anni sono state centinaia le donne salvadoregne accusate di aborto o omicidio aggravato e così sarà ancora se donne e uomini di quel paese non continueranno a lottare per rivedere una legge terrificante.
Stopmujermuerte#stopmujerdesaparecide#
25
VOTAZIONI RENDICONTO 2023
26/02/2024
Si comunica che sono aperte le votazioni on-line per l'approvazione del rendiconto per cassa anno 2023.
Le istruzioni per le modalità di voto sono state inviate agli interessati.
Le votazioni si chiuderanno il 15 marzo 2024.
Per ulteriori approfondimenti contattare direttivo@laicitalia.it
[]
Compila il modulo e invialo a sbattezzo@laicitalia.it
[]
Raccomandazioni Onu nei confronti del Vaticano
faq

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account
invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
(Testo completo) obbligatorio
generic image refresh

cookie